Il Rome Garden Hotel partner della quinta edizione del Roma Web Fest

Chiudete gli occhi e immaginate di fare un salto nel passato, di soggiornare in una Villa Patrizia del 19° secolo, apriteli siete al Rome Garden Hotel.

Completamente ristrutturato nelle facciate e arredato in stile classico, il Rome Garden Hotel è un grazioso albergo immerso nel verde di un giardino privato a soli 200 metri da Porta Pia e ad una manciata di minuti dalla celebre via Veneto, con i suoi ricordi felliniani.

Il connubio perfetto tra moderno e classico, confort e praticità ne fanno l’hotel perfetto per un piacevole soggiorno in un oasi di pace e relax e al tempo stesso nel cuore della Città Eterna.

Intervista a Barbara Pedullà, proprietaria del Rome Garden Hotel.

1. Il Roma Web Fest è il primo evento italiano dedicato alle web serie e ai prodotti indipendenti nati sul web. Cosa vi ha spinto a supportare la quinta edizione e in che modo crede che la vostra struttura possa integrarsi con il festival?
Siamo davvero orgogliosi di essere tra i partner di un evento così importante che ha lo scopo, tra gli altri, di promuovere le opere cinematografiche di artisti italiani oltre i confini nazionali. D’altra parte anche noi nel nostro lavoro facciamo lo stesso: promuoviamo il territorio di Roma, ma non solo, rendendo il soggiorno di migliaia di turisti un’esperienza gradevole sotto ogni punto di vista. Non a caso creatività ed accoglienza sono due delle virtù che rendono unica l’Italia nel mondo.

2. Qual è la forza della vostra attività?
Tutte le azioni di chi lavora al Rome Garden Hotel sono guidate dal mantra dell’ospitalità, intesa sotto un’accezione anche un po’ old-fashion. In altre parole, cerchiamo di coccolare e viziare i nostri ospiti uno per uno con un’attenzione ai più piccoli dettagli, come si faceva un tempo. Il nostro obiettivo è, per quanto possibile, far sentire come a casa propria chi si ferma da noi anche solo per una notte.

3. Airbnb, couchsurfing, Bid to trip e molti altri… Come si è evoluto il mondo delle strutture ricettive nell’era del web 2.0 e quali sono i vantaggi e gli svantaggi che si profilano oggi?
Il mondo è in continua evoluzione e quello del turismo non fa eccezione. Per chi viaggia oggi i vantaggi rispetto a qualche anno fa sono rappresentati dalla facilità e dalla velocità con cui si può scegliere dove dormire, dalla quantità di informazioni reperibili sul web e da una grande varietà dell’offerta. Tutto questo ha sicuramente spronato tutti gli attori in campo a migliorarsi e rinnovarsi. Di contro, proprio l’eccessiva abbondanza di scelta può rappresentare un rischio per gli utenti che spesso sono convinti che rinunciare a servizi e competenze di chi si occupa di hospitality da tanti anni possa rappresentare un risparmio.

4. In che modo la vostra struttura si relaziona e utilizza le nuove tecnologie e il web?
Oggi l’esperienza in albergo non si limita al semplice soggiorno ma copre un arco temporale molto più vasto che inizia prima della prenotazione e prosegue dopo il check-out. I clienti vengono assistiti fin dal primo contatto con il nostro hotel, attraverso la soddisfazione di ogni esigenza che precede il loro arrivo, prosegue con la richiesta di un feedback, indispensabile per migliorarsi continuamente, continua attraverso l’invio di offerte personalizzate. In questo scenario, le tecnologie rappresentate dai social network e i vari cms sono necessarie per stare al passo con i tempi e accontentare gli utenti in maniera sempre più efficiente.

Print Friendly, PDF & Email
 

Rispondi

Close

Benvenuti nel nuovo Flash Style Magazine Vip

Benvenuti welcome nuovo Flash Style

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: