Crea sito

Strategie anti-stiro: tutte le dritte per chi odia stirare

Stirare è tra le faccende domestiche più odiate dalle donne, per alcune a causa della mancanza di tempo, per altre a causa delle temperature elevate che si è costrette a sopportare durante la bella stagione. A questo proposito è opportuno sapere che non è sempre un obbligo, e che esistono delle interessanti strategie anti-stiro che permettono a chi odia stirare di farne a meno, o quasi, pur ottenendo degli ottimi risultati.

Per evitare di utilizzare il ferro da stiro, è necessario seguire alcune linee guida che potranno permettere di avere dei capi morbidi e ordinati sempre e comunque. Ovviamente tutto parte dal modo di fare il bucato, e il primo buon metodo da applicare è evitare di costringere i panni all’interno del contenitore per la biancheria sporca. Lo stesso accorgimento andrà seguito quando si andrà a caricare la lavatrice: ogni lavaggio dovrà essere a pieno carico, ma senza andare a comprimere i vestiti in maniera eccessiva all’interno del cestello. Questo permetterà che si muovano correttamente durante il ciclo, che si smacchino nel modo giusto, e che escano anche molto più stirati dalla lavatrice.

Per agevolare ancor più la propria vita domestica, una delle strategie anti-stiro più intelligenti, è l’uso dell’asciugatrice: oltre a risolvere i problemi di asciugatura legati al maltempo, il calore e lo sfregamento all’interno di essa stenderanno le fibre dei tessuti e regaleranno panni morbidi e stirati.

Per ottenere questo risultato è importante scegliere bene il proprio elettrodomestico. In caso di problemi di spazio la soluzioni migliore è quella di optare per una lavasciuga che si occupi sia del lavaggio che dell’asciugatura. Molto funzionali le lavasciuga della linea aqualtis che oltre al risparmio energetico offrono funzioni aggiuntive come l’opzione “stira facile”, che permette di semplificare le fasi successive al lavaggio ed all’asciugatura.

 

Per chi preferisce limitare l’uso di questo elettrodomestico, il consiglio è di inserire i propri capi già asciutti nell’asciugatrice o lavasciuga facendoli girare per anche soli 5 minuti. Questo piccolo intervallo di tempo basterà per scaldare ed ammorbidire le fibre dei tessuti che potranno essere facilmente modellati con le mani prima di essere piegati e messi a posto. In questo modo si potrà evitare il ferro da stiro e utilizzare il calore in maniera molto efficace.

Tuttavia, esistono anche altri importanti suggerimenti da seguire, per evitare di stirare e indossare sempre abiti ordinati. In primo luogo sarebbe opportuno acquistare i proprio abiti pensando alla loro necessità di essere stirati oppure no. Scegliendo i tessuti giusti, è possibile ridurre al minimo l’uso del ferro da stiro limitandolo alle camicie.

Ad esempio, i vestiti elastici e aderenti, possono tranquillamente essere indossati senza essere stirati (leggings, magliette, jeans, ecc.). Con il tempo si imparerà ad adocchiare i capi giusti, come quelli in poliestere, cotone e fibre sintetiche.

Al momento dell’acquisto, però, si dovrà guardare l’etichetta non solo per conoscere il materiale utilizzato dal marchio, ma anche per controllare la temperatura a cui può essere lavato il capo e in generale particolari attenzioni da prestare per preservare il tessuto.

Un altro trucco utile da utilizzare durante il lavaggio, è quello di sostituire l’ammorbidente con l’aceto bianco. Questa potrà essere un’ottima mossa al fine di risparmiare, disinfettare i capi, fissare i colori, e allo stesso tempo ammorbidire i tessuti. Dopodiché, in caso non si disponga di un’asciugatrice, quando si andranno a stendere gli abiti (subito dopo la fine del lavaggio e senza attendere), bisognerà approfittare subito di questa morbidezza, stirandoli un po’ con le mani e stendendoli in modo lineare ma senza tirarli.

Alcuni capi potranno essere stesi direttamente sulle grucce.

Susie

 

 

Print Friendly, PDF & Email
 
Close

Benvenuti nel nuovo Flash Style Magazine Vip

Benvenuti welcome nuovo Flash Style

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: