Crea sito

La Battaglia a TvTalk: “Per la prima volta ho paura ad uscire di casa”. Gli Haters, Il Coming Out e La Fluidità Sessuale.

Alle telecamere di TV Talk, invitata dalla trasmissione di Rai3, Imma Battaglia afferma: “per la prima volta in vita mia, ho paura ad uscire di casa”, per via dell’odio che la sta raggiungendo in rete, a seguito della sua partecipazione al programma de L’Isola dei Famosi per supportare la sua Eva Grimaldi. Insulti e falsità, come quella del pagamento per la partecipazione, oppure quella che grida alla programmazione del coming out della Grimaldi e non ultima, quella che la vede accusata di andare nelle trasmissioni a “batter cassa”, parafrasando il sentiment di alcuni utenti che già circola in rete. Tutto falso ci tiene a ribadire il suo staff e sottolinea la stessa Battaglia ospite del conduttore Massimo Bernardini. Ma ciò che spaventa maggiormente è la quantità di insulti che piovono sui suoi profili web, insulti giunti dopo che l’attivista lgbt ha avuto l’ardire di attaccare il discusso beniamino del reality Raz Degan, dicendo la sua verità in diretta, lo scorso martedì 7 marzo.

 

Lontana dalle telecamere di Rai3, la Battaglia continua dicendo: “In studio, dopo una settimana di tensione e fortissime emozioni, sono letteralmente esplosa! Non sono abituata ad un contesto del genere e tutte le polemiche sorte intorno al coming out, mi hanno caricata come una molla. Posso aver usato un tono molto veemente, ma non ho insultato Raz! Ho detto semplicemente ciò che ho visto e non l’ho raccontato solo in studio, ma anche e più volte sull’isola! Io e Raz abbiamo parlato molto e inizialmente ho apprezzato tanto le sue premure, ma l’ospitalità è un’altra cosa!”, e continua aggiungendo: “Avrebbe potuto fare un gesto che gli ho chiesto con gentilezza più volte, o magari provare a perdonare i suoi compagni, invece che rimanere fermo nel suo territorio aldilà di un muro… probabilmente avrebbe mandato un messaggio più nobile al pubblico”. E’ proprio per queste ragioni che l’attivista non riesce a comprendere l’odio che si sta generando in queste ore sulle sue pagine e dall’altra parte riflette su un punto importante come quello di aver fatto un passo degno di nota, come aver preso parte al coming out di una donna adulta e dello spettacolo. Questo perché nonostante in televisione si stia facendo passi importanti come mostrare nelle fiction di prima serata, delle coppie omosessuali, completa il suo pensiero dichiarando a TV Talk che “quello delle fiction lo considero un pubblico più aperto. In queste trasmissioni pop, probabilmente, si colpisce un pubblico che è quello che mi sta infangando e che produce violenza sul web. Per la prima volta nella mia vita ho paura ad uscire di casa, perché i pazzi sono pazzi e gli haters mi spaventano”. E infine c’è tempo anche per qualche curiosità del pubblico di Rai3 a cui la Battaglia risponde lanciando un tema molto attuale come quello della fluidità sessuale, proprio attraverso la sua compagna. Alla domanda su come considera il fatto che poco tempo fa, Eva ha partecipato ad un altro reality come Pechino Express, dove impersonava il ruolo di cougar (ovvero una donna mangiatrice di uomini), Imma risponde: “Io non so come spiegarlo bene a tutti voi. Eva è sempre la stessa… non è che Eva non guarda più gli uomini e non sia più una cacciatrice. Eva si è innamorata di me, queste son due cose completamente diverse. Non so perché questa società deve per forza mettere un’etichetta addosso ed un personaggio. Vi assicuro che se Eva va in giro guarda gli uomini e non le donne… è solo che è difficile capire che ci si può innamorare delle persone e non per forza dell’orientamento sessuale”. In questo modo l’attivista lancia la tematica della non definizione, molto vicina alle nuove generazioni. Un tema che per altro ha avuto modo di affrontare in un articolo scritto per il settimanale Chi lo scorso gennaio e da cui estrapoliamo le seguenti parole: “Qualcuno nel mondo, come spesso accade, è ben più avanti di noi e come al solito rimaniamo indietro come restano indietro lo Star System Italiano e la politica, che vivono nell’ambiguità e nell’ipocrisia… esperienza che ho vissuto direttamente sulla mia pelle. Quando conosceremo la Ellen Degeneres italiana?” …ci piace pensare che possa essere proprio Eva quel volto pubblico, esempio per tante altre colleghe ancora nascoste nel timore della loro libertà.

Print Friendly, PDF & Email
 
Close

Benvenuti nel nuovo Flash Style Magazine Vip

Benvenuti welcome nuovo Flash Style

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: