Crea sito

Gerardina Trovato…la Rinascita!

GERARDINA TROVATO…LA RINASCITA!

526105_147454368719907_1020306326_n

Sono molto lieta di avere la possibilità di intervistare questa artista che stimo molto. Buongiorno a Gerardina Trovato, e grazie di avermi concesso questa intervista.

Settembre 2009, tu canti “Non è più la mia città” nella trasmissione di Carlo Conti “I migliori anni”, e poi, Gerardina Trovato è scomparsa dalle scene. Una scelta programmata?
In realtà si, mi sono volutamente isolata per fare il punto della situazione e per affrontare definitivamente i “gechi e vampiri”. Ho anche voluto fare dei tentativi percorrendo varie strade, anche se alcune inutilmente od in maniera sbagliata, ma che mi hanno comunque fatta maturare parecchio, trovando nuovi modi di comunicare come, ad esempio, la scrittura di stampo giornalistico.

Quanto ti è mancato il palcoscenico?
Mi è mancato e mi manca moltissimo, ma la cosa che è mancata di più in assoluto è stato l’appoggio delle persone che credevo amiche, mentre non è mai mancato quello dei veri Amici….è stata una selezione.

Nelle canzoni che conosciamo, di te scopriamo carattere e grinta…Scrivi ancora canzoni, e se sì…c’è sempre la stessa forza, o ritieni sia cambiato anche il tuo modo di scrivere?
Certo che scrivo ancora, e scrivo pure moltissimo. Il mio modo di scrittura ora è cambiato molto, è assolutamente diretto e riesco a parlare di tutto. Una volta era solo protesta di stampo sociale, ora riesco a spaziare su tutti gli argomenti della vita, dai drammi personali alla felicità, dalla protesta all’amore.

Ritieni che ciò che ti è successo sia stato causato da una incompatibilità con il sistema del mondo dello spettacolo?
Assolutamente si, mentre la musica correva verso degli stilemi direi “dogmatici” io sono scesa nei meandri dell’emozionalità, non mi importa più nulla di quelli che sono i canoni commerciali, io voglio raccontare emozioni, trasmetterle e far emozionare nel profondo chi ascolta, non ho più interesse nel porre attenzione a ciò che va o non va, a ciò che è radiofonico oppure no, quello che oggi mi interessa è viaggiare nell’anima e raccontare ciò che sento.

Caterina Caselli dichiarò in un’intervista di essere rimasta folgorata dal modo di cantare di quella ragazzina che un giorno approdò nei suoi studi con la sua chitarra (tu). Sono cambiati i rapporti tra di voi, e se sì…perchè?
In realtà non sono mai cambiati, ci sono stati sicuramente dei momenti di scontro professionale anche durissimi, ma la verità è che ci siamo sentite sempre con regolarità anche solo per raccontarci i fatti della vita di tutti i giorni. Tante chiacchiere e tante speculazioni, a volte alimentate anche da noi… e quante risate…sai, le persone molte volte non credono a nulla tranne che alle loro verità, e allora perché insistere con quella vera?? Le energie vanno impiegate in cose importanti non in pettegolezzi, in realtà, oltre all’affetto ed al rispetto che ci lega da tanti anni, abbiamo semplicemente una diversa visione sul modo di porci nei confronti della musica…ma questo è naturale…chissà un giorno non diventi pure io una produttrice…

La musica rimane per te al primo posto, oppure hai coltivato qualche altra passione?
La musica e le emozioni rimangono assolutamente al primo posto…il resto sono accessori

A breve uscirai con un nuovo lavoro, con chi stai portando avanti questo progetto?
Quando riterranno arrivato il momento di esporsi, lo faranno loro…Non dico nulla…La grande amicizia che mi lega a Nemola mi ha insegnato il grande valore della discrezione.

Quanti e quali dei tuoi colleghi, in questo periodo hanno continuato a sorreggerti ed a credere in te?
Sempre per dire la verità, sono molto pochi, ma sono veri e sinceri, sono “Persone Vere”: Silvia Mezzanotte, Andrea Mingardi e Gigi D’Alessio…solo loro, ma mi ritengo fortunatissima ed onorata della loro vicinanza. In realtà non avrei nemmeno osato sognare persone così.

Vorrei un tuo parere sulla musica che si sente oggi, quanto è cambiata da quel 2009?
A mio parere non è cambiata molto…si è creata come una palude dalla quale nessuno riesce ad uscire…vedremo che succederà.

Vuoi lanciare un messaggio ai tuoi fans che ti amano e aspettano il tuo ritorno? (tra i quali ci sono anche io)
Ai miei fans? Magari non ho saputo e non so esprimermi bene, ma la gratitudine ed il senso di calore che ho verso tutti voi è immenso…Mi avete fatta vivere anche se intorno c’era il buio… ora vedremo di accendere la luce tutti insieme.

B.B. (Tratto da “Racconti di una Balena Blù”)

Print Friendly, PDF & Email
 
Close

Benvenuti nel nuovo Flash Style Magazine Vip

Benvenuti welcome nuovo Flash Style

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: