Crea sito

Galleria Susanna Orlando: 1976-2016 quarant’anni nell’arte con passione

1976 / 2016 GALLERIA SUSANNA ORLANDO:

40 anni nell’arte con entusiasmo e passione, un’avventura senza fine…

Prossimi appuntamenti per festeggiare insieme:
sabato 21 maggio Piero Pizzi Cannella “Canto ritrovato”
4 giugno Girolamo Ciulla “Milestone” a cura di Valerio Dehò
9 luglio “Quarantanniealtro” a cura di Lorenzo Bruni
27 agosto personale di Lorenzo Lazzeri
Piero Pizzi Cannella, L’odore, 2004

La Galleria Susanna Orlando compie 40 anni. I festeggiamenti si aprono sabato 21 maggio con l’inaugurazione della mostra “CANTO ritrovato” di Piero Pizzi Cannella. A seguire: il 4 giugno la mostra “Milestone” a cura di Valerio Dehò in cui il maestro Ciulla si misura con i suoi travertini ispirati al mito con gli spazi adiacenti al mare dell’hotel Byron a Forte dei Marmi; il 9 luglio la mostra “Quarantanniealtro” a cura di Lorenzo Bruni, un’attenta lettura dei 40 anni della galleria dove artisti storici e giovani proposte si misureranno con lo spazio. Infine una personale di Lorenzo Lazzeri il 27 agosto.

Susanna Orlando con la mostra di Pizzi Cannella inizia a celebrare la storia della sua Galleria, partita nel 1976 da una piccola stanza di appena 2 metri per 7 a Forte dei Marmi che, nonostante le dimensioni ridotte, ha ospitato le opere di grandi Maestri del Novecento italiano, come Marino Marini, Ottone Rosai, Renato Guttuso, Mario Sironi, aprendosi dagli anni Novanta al contemporaneo, con artisti come Raffaele Bueno, Bruno Ceccobelli, Giuseppe Chiari, Sandro Chia, Lorenzo Lazzeri, Pino Deodato, Marco Lodola, Jessica Carroll, Aldo Mondino, solo per citarne alcuni, diventando negli anni un punto di riferimento importante per appassionati di arte e collezionisti di tutto il mondo. Una lunga e fortunata carriera coronata dall’apertura nel 2013 della Galleria di Pietrasanta. L’inizio dei festeggiamenti con Pizzi Cannella è stata una scelta quasi doverosa per Susanna, ritenendo l’arte di questo artista affine alla sua indole magica ed evocativa, al suo gusto e alle sue passioni, sentimenti che l’hanno ispirata ed accompagnata in questi anni per decidere quali artisti ospitare nella sua galleria, tutti accomunati dalla ricerca del fluido misterioso dell’anima e nel realizzare opere che diventano il tramite tra l’essere umano e il divino.

In mostra fino al 5 luglio circa 20 dipinti su carta realizzati da Pizzi Cannella tra il 2004 e il 2005, personale ed originale lettura dell’artista del “Cantico dei Cantici”, opera poetica e religiosa attribuita a Re Salomone e testo fondamentale della tradizione ebraica, poema amoroso che racconta in versi il sentimento fra due innamorati ma è anche allegoria dell’amore sacro. Dal “Cantico dei Cantici” Pizzi Cannella ha estrapolato alcune parole evocative e di grande forza poetica ed erotica – come i tuoi occhi, le tue mani, il tuo profumo, le mie mani sul tuo cuore, la mia anima e i suoi occhi – e ha riportato le frasi, come scrive lo storico dell’arte Raffaele Bedarida “in ebraico in una brunita scrittura dai bordi netti, come marchiata a fuoco sulla superficie ruvida della tela grezza o sulla carta spessa, resa simile a pergamena dal colore caldo del caffè”. “Il vestito, gli occhi, i monili e i profumi nominati nel testo di Re Salomone sembrano corrispondere al patrimonio iconografico creato da Pizzi Cannella, fatto di lunghi vestiti femminili, gioielli e ventagli, vasi e ampolle per profumi” attraverso cui l’artista in quarant’anni di carriera ha evocato la figura femminile. Nei dipinti la figura femminile non compare ma è solo evocata, mentre dell’innamorato si può cogliere solo la presenza dello sguardo: “Lo sguardo è il vero tema, quest’occhio che si posa è l’atto d’amore più grande, le parole sono tutti gli attributi che lo sposo associa alla bellezza della sposa. Dello sposo rimangono soltanto lo sguardo e le parole”, ha affermato Pizzi Cannella.

Piero Pizzi Canella nasce nel 1955 a Rocca di Papa (RM). Inizia a dipingere da bambino. Dalla metà degli anni Settanta frequenta l’Accademia di Belle Arti a Roma e la facoltà di Filosofia all’Università degli Studi La Sapienza. Nel 1978 partecipa alla prima mostra alla Galleria La Stanza di Roma. Nel 1982 stabilisce il suo studio nell’ex pastificio Cerere, dando vita, insieme a Bruno Ceccobelli, Gianni Dessì, Giuseppe Gallo, Nunzio e Marco Tirelli, alla Scuola di San Lorenzo. Dopo la prima personale presso la Galleria l’Attico di Roma nel 1984, seguono le mostre all’Annina Nosei Gallery di New York, alla Folker Skulima Galerie di Berlino, alla Galleria Triebold di Basilea, allo Studio d’Arte Cannaviello di Milano, alle Gallerie Vidal-Saint Phalle e Di Meo a Parigi, alla Galleria Bagnai di Siena e Firenze. Musei e spazi pubblici hanno ospitato sue mostre personali, tra cui Porte d’oriente, 1989, in varie sedi dell’ex Jugoslavia, Diari di guerra, 1991, al Museo Civico di Ghibellina, Pizzi Cannella, 1997, a Santa Maria della Scala di Siena, Carte 1980- 2001 al Museo Archeologico di Aosta nel 2001, Polittici, 2003, al Castello Colonna-Centro Internazionale d’Arte Contemporanea di Genazzano, Pizzi Cannella, sept ou huit chambres à l‘Hotel des Arts di Tolone nel 2004, Cattedrale, 2006-2007, al MACRO Testaccio di Roma, Chinatown. Invito al viaggio, mostra itinerante allestita presso le Pagliere del Complesso di Palazzo Pitti a Firenze nel 2010, alla Fondazione Mudima di Milano nel 2011 e successivamente presso il Museo d’Arte Moderna di Saint Etienne, Bon à tirer, 2011, nella sede della Galleria d’Arte moderna di Udine, Pizzi Cannella-Ceramiche presso il Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza nel 2013. Sue opere sono esposte in importanti collezioni pubbliche e private nel mondo. Vive e lavora a Roma.
Ritratto di Susanna Orlando, credits foto Christian Ciardella, 2014

Susanna Orlando abita a Pietrasanta dal 1990. Ha capito da subito il grande potenziale dell’affascinante cittadina della Versilia, da sempre crocevia di scultori e sede di laboratori di artisti del marmo, divenuta negli ultimi anni un fervido centro culturale che ospita numerose gallerie d’arte. Pietrasanta è la cornice ideale per festeggiare 40 anni di mestiere di gallerista, una passione ereditata dal padre Angelo che Susanna ha saputo tenere viva “cercando nella produzione degli artisti che più ama la scintilla, l’incantesimo, l’ebbrezza del senso dell’arte”.

CANTO ritrovato di Piero Pizzi Cannella Inaugurazione sabato 21 maggio 2016. Dal 21 maggio al 5 luglio 2016 Orario dal lunedì alla domenica 11-14 / 17-24

Galleria Susanna Orlando STUDIO Via Stagi, 12 Pietrasanta (LU) T +39 0584 70214 info@galleriasusannaorlando.it www.galleriasusannaorlando.it
Ufficio stampa Studio Ester Di Leo ufficiostampa@studioesterdileo.it

Cristina Vannuzzi Landini

Print Friendly, PDF & Email
 
Close

Benvenuti nel nuovo Flash Style Magazine Vip

Benvenuti welcome nuovo Flash Style

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: