“Apollo XI: Land of the Alpacas”: il suono alieno del primo album dei Grime Spitterz

Dal 9 settembre 2022 è disponibile su tutte le piattaforme di streaming “APOLLO XI: LAND OF THE ALPACAS”, il primo album dei Grime Spitterz.

 

“Apollo XI: Land of the Alpacas” tradotto letteralmente “lo sbarco degli alpaca”, indica la volontà di far approdare nello stivale dei generi musicali ancora poco esplorati. Apollo XI invece, come sappiamo, è la missione che portò i primi uomini sulla luna, lontani dalla terra dove hanno mosso passi per tutta la vita, lontani da ogni comfort zone. Destinazione finale? un posto mai calcato prima d’ora. Quale migliore retorica per mostrare l’intenzione degli artisti nello sviluppare un sound in contrasto con i trend dominanti.

“Apollo XI: Land of the Alpacas”  non è ancorato ad un unico genere mantenendo l’esplorazione e il crossover come punti di partenza. Il progetto inizia con una intro cinematografica ad intendere l’arrivo degli Alpacas, con un mix di suoni spaziali apocalittici e vocals veri e propri dell’animale originario del Sud America.

Contando anche il remix a cura di IKB, all’interno dell’album possiamo trovare 4 tracce Garage, “Mind The Gap” e “N.C.L.A.” più di nicchia, più acide, composte da suoni meno comuni e vicini a quelli più tipici del genere. Aumentando i BPM si passa per uno dei cavalli di battaglia del gruppo, “Straight Outta Rome” che insieme a “Babajaga” rappresentano le sfumature più Jungle di Apollo XI.

Tutti i brani dell’album sono ricchi di contaminazioni al tal punto da non poter fare associazioni specifiche: è possibile ritrovare elementi riconducibili alla Grime, alla Trap, alla Drill e via dicendo. Tra i brani crossover con più sonorità prese in prestito da diversi stili troviamo “Odi et Amo”. La produzione elettronica di questo brano consentiva di spaziare molto, anche se si è preferito procedere in modo molto più conscious.

Il Producer e mix Engineer del gruppo romano vanta numerose collaborazioni di livello, sia nelle fasi di produzione che in fasi di mixaggio, l’artista ha di fatti mixato e masterizzato il secondo e terzo capitolo della celebre saga di Dead Poets, album del produttore Dj Fastcut. Quest’ultimo presente nell’album Grime Spitterz con la produzione di Straight Outta Rome, coadiuvato dallo strumentista Fabio Alessi in arte Dad Poet.

https://open.spotify.com/album/0IHmLcoKOeiBvDDUGJv9PJ?si=Zh9gQN_aTcKEO5TRjOZvpA

Print Friendly, PDF & Email
 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.