A Belgrado la 24 Hours of Elegance

A BELGRADO LA 24 HOURS OF ELEGANCE

Si è rinnovato, alla sua sesta edizione, l’appuntamento delle “24 Ore di Eleganza” a Belgrado dal 9/11 settembre, con un Gala di apertura, di quello che è considerato uno degli eventi europei più glamour, presso il Palazzo Bianco a Belgrado. La manifestazione si snoda come un viaggio affascinante tra collezioni e suggerimenti delle aziende più importanti italiane, la moda e il fashion tramandati attraverso generazioni e il loro impegno, segnali di lusso nell’elegante ambiente del Palazzo Bianco di Belgrado, da sfondo la bellezza incantata della sua storia, e di scena un patrimonio di manodopera eccezionale, per una scenografia creata dalla Degorsi Luxury Consulting 24 Sata Elegancije, Alexandre Djordevic e Cristina Egger, che ripercorrono insieme, lui con la sua grande classe ed charme e lei, bella ed elegante in un abito couture di Roxana Pansino Couture e calzature di Duccio Venturi Bottier nero e oro, una storia di genialità, artigianalità e lavoro manuale, soprattutto una storia di Famiglie italiane che hanno radicato il senso del made in Italy. La sesta edizione della 24 Ore di Eleganza di Belgrado ha fatto della capitale serba, proprio nel periodo delle sfilata in tutto il mondo, un punto importante , dove l’attenta regia della Degorsi, spaziando da abiti e calzature, design, arte, gioielleria e orologi, auto d’epoca e whisky e champagne, oltre ad un intermezzo charity di un asta di beneficenza di prodotti offerti da aziende italiane a favore della Fondazione Lifeline Organizzazione Umanitaria della Principessa Katherina di Jugoslavia; infatti nel corso degli anni, Lifeline ha fornito elementi quali le macchine a ultrasuoni neonatali, unità mobili di mammografia, radiologia formazione del personale medico, letti elettrici per unità di terapia intensiva e dispositivi per i bambini con problemi di udito e computer per gli orfani. L’asta ha visto la “coffa” siciliana di Tizzini aggiudicata da un ospite giapponese.

Nella serata di venerdì 9 settembre, al Palazzo Bianco e alla presenza del Principe ereditario di Serbia Alessandro e alla principessa Katherina, è stata presentata la mostra “Maestri dell’Eccellenza” dedicata all’ Italian Style e al fatto a mano, in particolare le aziende di Milano, protagoniste del grande show, la sartoria A. Caraceni, la calzoleria Rivolta, la camiceria Siniscalchi e il Lanificio dei Fratelli Cerruti, serata bagnata dallo Champagne G.H. MUMM; la serata organizzata in partnership con il Gran Casinò di Belgrado, con il supporto della Federazione serba di auto storiche (FIVA), della Città di Belgrado, del Museo dell’Automobile e dell’Ufficio Turistico di Belgrado, ha visto come protagonista Zenith, la celebre Maison svizzera presente con i suoi segnatempo, in particolare con El Primero 36.000 VPH Classic Car, erede del primo cronografo automatico della storia dedicato al mondo delle auto storiche, un segnatempo in cui tradizione ed eleganza trovano la loro perfetta sintesi. Una serata di così alta classe ed eleganza è stata “bagnata” da ottimi drink, con il sottofondo di una grande musica: Ken Lindsay, Chivas international brand ambassador ha seguito gli ospiti in una degustazione del famoso whisky, mentre il talentuoso pianista italiano Alessandro Martire scandiva con le sue note lo stile e il glamour della sfilata del brand Roxana Pansino Couture, ospitata per la prima volta sulla scalinata del Palazzo Bianco, in una notte che poteva sembrare una favola con abiti di sogno in una location piena di storia.

E la parte maschile e sportiva della 24 Hours of Elegance esprime la sua allure con una esposizione di spettacolari auto d’epoca, veri gioielli, evento che, da quest’anno, è stato inserito alla lista dei prestigiosi eventi Unesco – criteri di evento FIVA – punto di riferimento per l’automobilismo mondiale: il 10 settembre si è svolto il Degorsi Memorial Grand Prix 1939 nel Parco di Kalemegdan, il più importante evento automobilistico, che ha preso nome da un famoso e storico Grand Prix per le strade di Belgrado nel 1939. L’evento ha avuto il suo culmine nella giornata di sabato dove collezionisti provenienti da tutta Europa hanno presentato auto storiche, i loro gioielli, e con lo Zenith Concours d’Elegance 2016, premio a cui hanno partecipato cinque esclusive vetture di altrettanti collezionisti: Corrado Lopresto, Paolo Bianchi, Alfredo D’Angieri, Franco Lombardi e Saso Hrovat. La premiazione si è tenuta davanti al Gran Casinò con l’assegnazione del Chivas Best Show 2016. Organizzazione: Degorsi Luxury Consulting 24 Sata Elegancije, Alexandre Djordevic e Cristina Egger
Crediti ph: Edoardo Tranchese I Fotografi

Cristina Vannuzzi Landini

Print Friendly, PDF & Email
 
Close

Benvenuti nel nuovo Flash Style Magazine Vip

Benvenuti welcome nuovo Flash Style

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: